La sindrome da fatica cronica, nota anche come encefalomielite mialgica, è una malattia di recente definizione e difficile da accertare (diagnosticare); il sintomo predominante (spesso sottovalutato) è una stanchezza continua. Le persone con tale sindrome riferiscono anche di  problemi gastrointestinali, dolore, nausea, fotosensibilità, problemi.

La difficoltà a riconoscere e identificare rapidamente una malattia che provoca come disturbo principale la stanchezza permanente, unita allo scetticismo circa l’opportunità di considerarla una malattia vera e propria, provocano spesso notevoli ritardi nel diagnosticare la sindrome da fatica cronica e, pertanto, gravi disagi per le persone che ne soffrono e che lamentano per anni un pessimo livello della qualità di vita.

Non ci sono, attualmente, esami specifici per diagnosticare la sindrome da fatica cronica ma sono state elaborate linee guida che possono aiutare il medico a scoprirla che comprendono la presenza di una fatica cronica (cioè una spossatezza mentale e fisica, che compare anche facendo uno sforzo fisico minimo) continua e non alleviata dal riposo per almeno sei mesi e una serie di altri disturbi.

Puoi trovare ulteriori informazioni su cause, sintomi, diagnosi, terapie su questa pagina di  ISSalute.

Prima di tutto prova a farti queste domande

 

PAGINA IN ALLESTIMENTO