La cataplessia è la perdita improvvisa del tono muscolare volontario o la paralisi temporanea che è spesso innescata da emozioni estreme, come risate o paura. La cataplessia di per sé è considerata una malattia rara. La maggior parte degli episodi è di breve durata, da pochi secondi a cinque minuti. Questi episodi tendono ad avere pochi, se non nessuno, effetti residui. Alcune persone con narcolessia possono avere attacchi cataplettici quasi quotidianamente, mentre ci sono alcune persone con narcolessia che non hanno mai sperimentato la cataplessia.  

Durante un attacco cataplettico la persona rimarrà cosciente; tuttavia, la persona può avvertire la mascella che cade, che può causare limitazioni del linguaggio, o le palpebre cadenti, che possono interferire con la vista. Altri sintomi possono includere problemi di equilibrio, debolezza degli arti superiori e / o collasso. 

Mentre un attacco cataplettico è solitamente di durata molto breve e non lascia effetti residui, potrebbero esserci sintomi che richiederebbero sistemazioni sul posto di lavoro. Alcune delle limitazioni più comuni derivanti da un attacco cataplettico sono il linguaggio indebolito, i problemi di vista, i problemi di equilibrio, la debolezza degli arti superiori e / o il collasso. 

Prima di tutto prova a farti queste domande

PAGINA IN ALLESTIMENTO